Gay pride mini una volta al mese a Roma

di IsayStaff Commenta

Spread the love

Un mini Gay pride, una volta al mese nella Capitale. Per non dimenticare. Gli omosessuali romani, ogni mese a partire da settembre, daranno vita ad una manifestazione per protestare contro le aggressioni ai gay e gli episodi di omofobia. Una protesta continua, una manifestazione ripetuta, affinché il parlamento italiano pervenga – questa la richiesta – al varo di una legge contro l’omofobia.

La comunità gay si riunirà in via di San Giovanni in Laterano, la Gay Street di Roma, proprio accanto al Colosseo. Da qui ieri è partita una fiaccolata, con un centinaio di persone, che è arrivata sotto la scalinata dell’Ara Coeli, al Campidoglio, per protestare contro le recenti aggressioni ad omosessuali nella Capitale. La prima manifestazione, come ha annunciato in una nota il presidente di Arcigay Roma Fabrizio Marrazzo, si terrà mercoledì prossimo, 2 settembre, alle ore 22.

Spiega Marrazzo:

Ogni mese ci ritroveremo alla Gay Street per ribadire la nostra indignazione fino a quando non verrà approvata una legge contro l’omofobia. Dopo gli ultimi episodi di violenza c’è una forte richiesta di mobilitazione per dare voce, con forza, alla necessità di una svolta culturale capace di affermare il valore delle differenze come risorsa

La manifestazione è organizzata da Arcigay Roma, ArciLesbica Roma, associazione Libellula, Azione Trans e Fondazione Massimo Consoli. Per Marrazzo, una prima iniziativa che contribuisce al percorso verso la fiaccolata cittadina contro l’intolleranza promossa dalla Provincia e alla grande mobilitazione nazionale del movimento gay. Saranno distribuite anche delle cartoline che ognuno potrà inviare ai deputati per chiedere di impegnarsi per l’approvazione della una normativa contro l’omofobia e la transfobia.

Nel frattempo Gianni Alemanno, sindaco di Roma, ci tiene a precisare:

Il Comune di Roma continuerà a non dare il patrocinio al Gay Pride. Una cosa è la difesa dei diritti individuali e della sicurezza, un’altra è il Gay Pride che è comunque una manifestazione di tendenza

Foto|Wikipedia Gay Pride Bologna 2008

Lascia un commento