Futuro Alitalia secondo governo Letta

di Roberto Rossi Commenta

 Secondo quanto affermato dal presidente del Consiglio Enrico Letta, il futuro di Alitalia sarà all’interno di una grande alleanza internazionale. Il premier è inoltre convinto che per la compagnia non vi sia alcuna emergenza, ma come comunque occorra prendere presto visione del dossier, attualmente all’attenzione del Governo. Il ministro Lupi, in merito, ricorda intanto che con Air France persista un importante asse strategico di cui tener conto nel prossimo futuro.

Ad ogni modo, Letta ha spiegato come il governo stia “studiando la situazione (…) Ho sempre pensato che il futuro di Alitalia debba essere dentro una grande alleanza internazionale e questo pensiero lo portero’ sicuramente avanti da presidente del Consiglio” – ha dichiarato il premier, assicurando che il tema non sarà trattato in un’ottica di emergenza: “C’e’ in prospettiva da costruire un buon percorso di alleanza internazionale che ritengo fondamentale in un’ottica globale” – ha poi aggiunto.

Per il ministro Lupi, l’ex compagnia di bandiera, pur privata, continua ad essere un’azienda strategica per il Paese. “Non sono preoccupato, il dialogo con Alitalia continua” – ha proseguito il numero 1 del ministero dei Trasporti, per poi precisare come sia allo studio una proroga del fondo per la cassa integrazione dei lavoratori del trasporto aereo che scade al 2015.

Sul futuro della compagnia, prosegue Lupi, “oggi c’e’ un asse strategico con Air France”, ancora primo azionista della società con il 25 per cento. Una presa di posizione della quale occorrerà tenere conto in vista di un possibile avvicinamento della russa Aeroflot, che si starebbe dimostrando sempre più interessata all’azienda tricolore.

Intanto, però, da Mosca si affrettano a smentire eventuali intenzioni di acquisto di Alitalia da parte del vettore russo. Più cauta è Alitalia, che non smentisce, ricordando comunque che la società “si occupa di sviluppare le proprie attivita’ industriali, incluse partnership operative con soggetti interessati; qualsiasi operazione sul capitale e’ di competenza di ciascun azionista. Conseguentemente Alitalia non puo’ in alcun modo commentare quanto pubblicato questa mattina a proposito di Aeroflot”.