Elezioni Perù, si arriva al ballottaggio

di Michele Laganà Commenta

Foto: Ap/LaPresse

Ancora non sono usciti i dati ufficiali, ma già si sa che il prossimo 5 giugno sarà necessario un ballottaggio per definire il vincitore tra il candidato populista si aggiudicherebbe il 27,6%. Al secondo posto l’ex banchiere Kuczynski con il 23,11%, testa a testa con la figlia dell’ex presidente Fujimori, Keiko, che è al 21,95%. Secondo i primi spogli delle schede, questi sono i risultati.

Attualmente siamo al 50% delle schede scrutinate, si continuerà per tutta la giornata, il risultato definitivo arriverà nella giornata di domani. Secondo alcune proiezioni non ufficiali, tuttavia, sarebbe Keiko Fujimori a distaccare di 2-4 punti Kucsynski.

In un paese tra i più poveri al mondo, sicuramente una svolta politica come quella che si sta prospettando è interessante e da tenere in considerazione. La 35enne Fujimori si porta dietro un cognome pesante in Perù, in quanto il padre Alberto Fujimori è infatti in prigione con una condanna per corruzione e violazioni dei diritti umani legate alla repressione della guerriglia negli anni 90.

Humala, invece, 48 anni, ex ufficiale dell’esercito e già noto per aver guidato una mini-rivolta militare nel 2000. Non ci resta che seguire lo svolgimento degli scrutini.

Lascia un commento