Amanda Knox, spera di lasciare l’Italia in jet

di Michele Laganà 3

Un jet privato, ed un intervista da un milione di euro. Questo è quello che aspetta Amanda Knox nel caso di assoluzione una volta terminato il processo per l’uccisione dell’amica Meredith. Un paese intero, come l’America, convinto della non colpevolezza della ragazza è pronto ad accoglierla a braccia aperte nei prossimi giorni quando rientrerà in America, non appena sarà concluso il processo. La famiglia della ragazza avrebbe già preparato tutto nel minimo del dettaglio per evitare che venga esposta al bagno di folla di giornalisti, fotografi e semplici curiosi.

In accordo con l’ambasciata americana a Roma, la ragazza subito dopo il processo, in caso di assoluzione, verrà trasferita nell’ambasciata, per poi da lì partire con un jet privato verso l’America, dove l’attende invece, un intervista da un milione di euro. Cifra più che giusta per una famiglia che è stata costretta a lunghi soggiorni in Italia e sopratutto alle spese delle varie cause giudiziarie che hanno sostenuto fino ad ora.

Sono venti le persone vicine ad Amanda qui in Italia, le quali riaccompagneranno la ragazza in America. La sentenza definitiva è attesa per Sabato sera al massimo Lunedì.

 

Photo credits | Getty Images

Commenti (3)

  1. essendo colpevole deve stare in galera !!!!!!!!!!!!!!! Purtroppo con i soldi si compra tutto, pure la libertà

  2. ma le prove raccolte sono discutibili, i metodi della polizia scientifica sono stati carenti, le tracce di DNA un rebus. E allora che fare? Nel dubbio pro reo.

  3. lo so che Amanda è antipatica, però non basta. Zio Michele è molto più simpatico.

Lascia un commento