World Press – Rassegna Stampa Internazionale del 18 giugno 2008

di Paolo Riva Commenta

Ore 01:11. Preparate le valigie gente, si va a Vienna. Tra l’altro la “fortuna” vuole che se l’Italia dovesse arrivare in finale non ci dovremmo nemmeno spostare. Ma questa è un altra storia. Poca è la politica in prima pagina specie perchè i tre principali stati di cui trattiamo la rassagna stampa, vedasi Italia, Francia e Spagna, sono protagonisti attivi e passivi delle sfide calcistiche di questa sera. Eppure un po’ di politica qua e là compare…

Italia: Inutile dire che la vittoria italiana a Zurigo è riuscita a spazzare qualsiasi altra notizia dal titolo principale dei giornali. Tutti ci speravano in una vittoria azzurra e arancione (una sconfitta dell’Olanda ci avrebbe eliminato) e così è stato. Ma se con il calcio l’Italia si unisce, in politica l’Italia è divisa, profondamente come indica La Repubblica:

“Veltroni: Il dialogo si chiude. Berlusconi ha strappato la tela”

La tela di cui si parla è quel “legame” che unisce i due governi centristi. Purtroppo però per il Cavaliere questa riforma sulla giustizia, divenuta di attualità a causa dell’affare Mills. Chissà se il futuro permetterà un ricongiugimento o se le parti saranno divise per sempre in futuro.

USA: In uno dei pochi stati non “drogato” dal calcio di Euro 2008 ecco spuntare 2 fatti di cronaca – attualità che effettivamente distolgono un po’ l’attenzione che negli ultimi mesi è rimasta sempre catalizzata sui vari candidati alle primarie. Su USA Today si parla del problema fluviale che sta affliggendo gli stati del Midwest a causa del maltempo. Il livello fluviale è molto superiore a quello previsto e si stanno attivando delle difese provvisorie fatte da sacchi di sabbia al fine di prevenire eventuali problemi (tra l’altro se ne avete la possibilità andate a vedervi i livelli di Adda e Po in Italia e capirete di cosa stiamo parlando). Tutto questo mentre sul New York Times si “festeggia” il primo giorno dei matrimoni legali tra persone dello stesso sesso:

“Hundreds of Same-Sex Couples Wed in California” – “Centinaia di coppie omosessuali si sono sposate in California”

Un grande segno di apertura, da parte di Bush & C., nei confronti di chi ama il proprio sesso.

Francia: A casa! Non si dice nient’altro sui quotidiani francesi. Perchè la sconfitta fa male, ma fa doppiamente male se arriva per mano degli acerrimi cugini. Così oltre al commento un po’ troppo di parte, visto che la qualificazione azzurra è stata definita “miraculeuse”, per i francesi non resta che piangere e “cacciare” il proprio mister.

Gran Bretagna: Anche in Gran Bretagna si parla di sport, ma lo guarderemo in seguito. Infatti è da prima pagina, e sicuramente ne sentiremo parlare anche nei prossimi giorni, l’argomento trattato dal The Times, riguardante il caro-vita britannico. I costi si sono alzati e non di poco e la vita diviene difficile anche in Inghilterra. Anche per questo si prevede un futuro “molto movimentato”:

“New era of strikes looms as cost of living spirals” – “Una nuova era di scioperi si prospetta se il costo della vita dovesse rincarare”

La questione sportiva riguarda la squadra di rugby invece. Quattro giocatori inglesi infatti sono stati ufficialmente fermati dalla polizia neo-zelandese a causa di alcuni eventi che si sono svolti nell’Hilton Hotel di Auckland domenica scorsa. Attualmente ancora non si conoscono nè le cause nè i nomi dei colpevoli, ma potrebbero esservi novità in giornata.

Germania: Angela l’abbordatrice mi verrebbe da dire. In prima pagina del Bild appare la foto della Merkel che in compagnia di Schweinsteiger, centrocampista della nazionale tedesca impegnata al campionato europeo, si ritrovano in un sorriso che dimostra un’amicizia vissuta più che un rapporto appena nato. I gossip si sprecano in Germania, specie perchè durante la partita milioni di spettatori sembrano essere stati spettatori, più che della vittoria che ha regalato il passaggio del turno ai tedeschi, alle lezioni di calcio della Cancelliere:

“Die Kanzlerin gibt Schweini Fußball-Tipps” – “La Cancelliere da dei consigli calcistici a Schweinsteiger”

A questo punto, vista la situazione politica tedesca, potrebbe dare dei consigli politici al governo. Sicuramente farebbe qualcosa di meglio.

Spagna: Domenica sera i “latini” non saranno disponibili. Spagna – Italia ore 20.45 in quel di Vienna sarà la partita che porterà alla semifinale, o in caso di sconfitta all’inferno, una delle due squadre. Su El Pais però la sfida calcistica lascia lo spazio alla politica sudamericana e, in particolare, alla crisi attuale in Argentina:

“La presidenta argentina recurre al Parlamento para aliviar la crisis con el campo” – “La presidente dell’Argentina ricorre al parlamento per alleviare la crisi con i campi”.

La situazione è degenerata a causa dell’aumento dei costi di esportazione, definita dai manifestanti, scesi in piazza con pentole e coperchi, una vera e propria confisca governativa. A tal proposito la presidentessa Kirchner scenderà in piazza in una contromanifestazione per mostrare le proprie ragioni sulla scelta fiscale.

Cina: In Cina non si parla di politica, quanto invece del killer più malvagio dello stato, ovvero le alluvioni. Infatti, secondo i dati governativi, attualmente le “acque” si sarebbero già prese 171 vittime, un numero troppo elevato per uno stato sviluppato come quello cinese. Un problema che è sostanzialmente aumentato a causa delle perturbazioni e delle differenze climatiche che quest’anno stanno colpendo tutto il pianeta.

Lascia un commento