Vaticano, sulle orme di Paolo VI

di Angela Gennaro Commenta

Sulle orme di Paolo VI. Benedetto XVI è a Brescia, proprio sulle orme di Giovanni Battista Montini, il Papa che lo “allontanò” dalla carriera accademica e lo nominò arcivescovo di Monaco e cardinale.

Solo una Chiesa libera può parlare a questo mondo, ha detto oggi papa Ratzinger. Che ribadisce la centralità della questione della Chiesa, ancora più radicale in tempi di globalizzazione e secolarizzazione. L’occasione, per Ratzinger, è stata opportuna per rilanciare anche la causa di beatificazione di Papa Montini.

Al leggere il nome di Paolo VI oggi ho ricordato di essermi recentemente imbattuta in lui in occasione del libro che mi hanno regalato e che sto leggendo.

La pagina di Wikipedia non ne parla. A pagina 13 di Vaticano Spa, di Gianluigi Nuzzi, edizioni Chiarelettere, si legge:

La situazione è difficile. La morte di Giovanni XXIII ha fatto crollare le offerte dei fedeli dal 19 a 5 miliardi di lire. Ma c’è di peggio. Con un estenuante braccio di ferro il governo italiano introduce la tassazione sui dividendi per la Santa Sede, dopo un quarto di secolo d’esecuzione fiscale che Mussolini aveva garantito con la circolare del San Silvestro del 1942. Si annuncia una catastrofe finanziaria: alla fine degli anni Sessanta, secondo diverse stime, la Chiesa controlla dal 2 al 5 per cento del mercato azionario. Nel 1968, con Giovanni Leone presidente del Consiglio cade così l’ultima resistenza e sulle casse del Vaticano pesa il pagamento di tutto il pregresso su investimenti per oltre un miliardo e 200mila eeuro attuali. Pur di sfuggire alla teenaglia fiscale che si stringe, Paolo VI affida il trasferimento all’estero delle partecipazioni a un sacerdote e a un laico, un siciliano affabile con solidi agganci negli Usa, già conosciuto da Montini quando era arcivescovo di Milano. Si chiama Michele Sindona. Porta i capitali della mafia. Il sacerdote che mastica di finanza ed è amico degli Usa si chiama Paul Marcinkus. E’ l’inizio della fine“.

Il volume è molto interessante, lo si consiglia.

Foto|Wikipedia

Lascia un commento