Sardegna, il Pd sconfitto

di Angela Gennaro 1

Ugo Cappellacci è il nuovo governatore della Sardegna.

Non m’interessa tanto il risultato delle liste, mi aspettavo un risultato migliore dalla coalizione e sono deluso dal risultato finale delle elezioni

Questo il commento del Presidente uscente, Renato Soru. 140 commenti ad ora sul suo blog. Molta solidarietà, e amarezza per la “piaga berlusconiana” ormai realtà. In tutte le zone, anche le più insospettabili, il risultato è netto: Nuoro (roccaforte del presidente uscente) ha visto un serrato ex equo, ma anche Iglesias ha “tradito” la gestione di centrosinistra votando chiaramente il Pdl.

Cappellacci, in verità, è stato non solo appoggiato attivamente, ma letteralmente coccolato da zio Silvio. Che ha modestamente commentato:

Non metto mai la faccia su battaglie dove si perde

Nonostante i dati iniziali – quando si era ancora al 10% delle schede scrutinate – avessero nutrito la speranza del Partito Democratico, ormai il risultato è chiaro. Soru sconfitto, Cappellacci vincitore.

E il Partito Democratico viene sconfitto ancora una volta. Ricordate l’Abruzzo? Un trionfo del Pdl, a fronte di un calo nell’affluenza alle urne. Abbiamo perso ma abbiamo lottato, scrivono pensano e sentono i sostenitori di Soru. E’ uno scatafascio. E’ uno scatafascio di non-partito, e non ha retto neppure su ciò su cui normalmente regge: lo spauracchio del Cavaliere, che in questo caso sarebbe stato in veste di colonizzatore. No.

La faccenda ha anche un altro effetto: inesorabilmente la sconfitta allontana Renato Soru da un ruolo paventato, quello di leader anche nazionale del centrosinistra. Le prime pagine dei giornali sono tutte per lui. E il loft si starà leccando le ennesime, incolmabili ferite. Ecco i dati aggiornati ad ora, con 1658 su 1812 sezioni regionali scrutinate, e 1473 su 1812 Sezioni circoscrizionali scrutinate. Qui in primo piano.

Ed infine, un commento dato dalla logica, dalla speranza e dall’amarezza:

Caro Dott. Soru,
spero vorrà dar seguito all’impegno con un altrettanto efficace azione di opposizione: c’è bisogno di un nuovo modello anche in questo

C’è bisogno, ma a livello nazionale il risultato non è confortante.

Commenti (1)

Lascia un commento