Report, Madoff: la grande truffa

di Angela Gennaro Commenta

Appuntamento come di consueto stasera, domenica 29 novembre alle 21.30 su Rai Tre con Report. La puntata di oggi ha il titolo: Madoff: la grande truffa di William Foxton e Robert Vaughn.

Si parte dalla storia di Bill Foxton, un ex soldato inglese che semplicemente voleva passare una vecchiaia serena. E allora aveva deciso di investire tutti i suoi risparmi in uno dei fondi a rendimento sicuro più stabili del mondo: quello di Bernie Madoff. La storia è ormai nota a tutti: una catena di Sant’Antonio creata da Madoff, ma crollata. Lui è stato arrestato a dicembre dello scorso anno, esattamente un anno fa. E Bill si è suicidato.

E’ William Foxton, come vedete, a raccontare questa storia. E’ il figlio di Bill, e questa è un’inchiesta sulla frode di Madoff. La condanna comminata a Madoff, a giugno scorso, ammonta a ben 150 anni di carcere per la maxi truffa da 65 miliardi di dollari. Report vi spiegherà dell’ormai tristemente famoso Schema Ponzi, applicato da Madoff e il cui crollo ha portato al crollo finanziario. L’inchiesta di Foxton e di Vaughn analizza la vita di Madoff, il suo successo a livello internazionale.

Per la rubrica Com’ è andata a finire? ci sono due aggiornamenti: Buconero S.p.A – Aggiornamento del 28/10/2007 di Sigfrido Ranucci. Ovvero: in questi tempi di dibattito sulla riforma della giustizia e sul processo breve, Report dà uno sguardo agli aggiornamenti dei processi Parmalat, e il destino dei 40 mila risparmiatori coinvolti nel crac di 14 miliardi, il più grande d’Europa. Calisto Tanzi rispondendo per la prima volta ai Pm, nel corso del processo a Parma che lo vede imputato di bancarotta, ha ribadito che il suo “tesoro non esiste”, non c’è un euro che gli appartiene in giro per il mondo. Report trasmetterà la testimonianza di una persona molto vicina al Cavalier Tanzi che per la prima volta parlerà di un viaggio misterioso in Svizzera avvenuto nei giorni precedenti il crac del 2003. I processi al piccolo tribunale di Parma continuano con molta fatica tra tentativi, fino ad ora andati a vuoto, di depenalizzare il reato di bancarotta e i problemi di salute del Cavaliere che nell’udienza di lunedì scorso ha interrotto la sua testimonianza perchè non riusciva più a parlare.

Il secondo è Poveri Noi! – Aggiornamento del 5/4/2009 di Giovanna Boursier. Quante social card sono state distribuite, quante effettivamente attivate e come il Governo ha risposto in merito ai costi e alle interpellanze presentate in Parlamento?

Lascia un commento