Immigrati: scontro Italia – Francia

di Michele Laganà Commenta

Foto: Ap/LaPresse

Continua lo scontro tra Italia e Francia sul tema immigrazione. Dopo la decisione di dare il permesso di soggiorno temporaneo per tutti i gli immigrati sbarcati in Italia, prima del patto ottenuto con Tunisi, gli immigrati, con questo permesso, potranno circolare per tutti gli stati che hanno deciso di partecipare al trattato di Schengen. La Francia si è subito mostrata contraria a questa decisione, infatti, la maggior parte degli immigrati, ha mostrato la propria intenzione a trasferirsi in Francia, dove hanno parenti e amici che li aspettano da tempo.

Il ministro Maroni oggi incontrerà il collega francese Gueant, ad ha subito dichiarato: “dirò che i tunisini cui concederemo il permesso di soggiorno temporaneo hanno diritto a circolare. C’è un solo modo per impedirlo: che la Francia esca da Schengen o sospenda il trattato”.

Gueant in risposta ha dichiarato: “la Francia non ha alcuna intenzione di subire un’ondata di immigrati provenienti dall’Italia”, ha dichiarato il Ministro. Per circolare liberamente al’interno dello Spazio Schengen non è sufficiente avere un’autorizzazione di soggiorno rilasciata da uno degli Stati Membri. Bisogna avere dei documenti d’identità e soprattutto dimostrare di possedere risorse finanziarie adeguate. In caso contrario la Francia ha diritto di riaccompagnare gli immigrati in Italia. Ed è quello che farà”.

Insomma, l’incontro di oggi si mostra rovente sotto ogni punto di vista, vedremo come risponderanno i colleghi francesi.

Lascia un commento