Chiusura Guantanamo: la rinuncia di Obama

di D. Spagnoletto 2

Foto: AP/LaPresse

Chiusura Guantanamo Obama. La chiusura del carcere Usa a Cuba era stato uno dei punti forti della campagna elettorale del 2008 dell’attuale presidente degli Stati Uniti. Nell’ordine esecutivo diffuso ieri, Barack Obama ha confermato sue le intenzioni ma ha sottolineato che al momento non esistono le condizioni per trasferire i detenuti nel territorio americano.

Risultato? Guantanamo non chiude e i processi militari contro i detenuti riprenderanno a breve.

La decisione comunicata dalla Casa Bianca era già nell’aria e non ha fatto altro che confermare le indiscrezioni degli ultimi mesi e il cambio di rotta del presidente statunitense sull’argomento.

Lo scorso anno il Congresso aveva posto il veto sul processo di Khalid Shaikh Mohammed, ideatore degli attentati dell’11 settembre, in un tribunale civile di New York come aveva richiesto lo stesso Obama.

La Casa Bianca, inoltre, ha reso nota l’intenzione di integrare con un protocollo quanto previsto dalla Convenzione di Ginevra secondo cui bisogna garantire ai detenuti un rappresentate legale prima che la commissione esamini ogni caso.

Commenti (2)

Lascia un commento