Berlusconi: “Immunità? Non la escludo. Mubarak uomo saggio ed equilibrato”

di D. Spagnoletto Commenta

Foto: AP/LaPresse

Berlusconi-immuità. “Non è sul tavolo come ipotesi ma non escludo che un domani, se qualcuno la evocherà, non ci possa essere”. È la risposta che Silvio Berlusconi ha dato in merito alla domanda sul ripristino dell’articolo 68 della Costituzione (come era prima della riforma), che prevedeva l’immunità parlamentare.

Interrogato sulla situazione in Egitto il premier ha detto: “Quello che noi ci auguriamo è che ci possa essere un passaggio ad un diverso regime che sia indolore per la popolazione e che possa portare presto ad una conferma democratica”.

Alla domanda se Mubarak debba lasciare il comando del suo paese il presidente del Consiglio ha dichiarato:

Non posso rispondere perche c’è molta differenza tra cosa pensa un popolo di 80 milioni di egiziani e che cosa pensa un milione o due che sono in piazza. Quindi è difficile sceverare quale sia il sentimento e l’umore di un paese così grande. È stato un uomo di grande saggezza ed equilibrio, era considerato il più saggio tra tutti i governanti del medio Oriente, l’Europa e l’occidente facevano affidamento sul suo senso della misura, sulla sua saggezza e sulle sue capacità di intervenire presso tutti gli altri leader mediorientali.

Lascia un commento