Alitalia. A volte decollano, altre no

di Angela Gennaro Commenta



Il video è di giugno 2008. E oggi ritorna. A volte ritornano, a volte decollano. Altre affondano. Torna il tormentone. Altrimenti non sarebbe tale, no?


Il Governo Berlusconi sta mantenendo le sue promesse elettorali

dicono dalla maggioranza. Naturalmente. Critica la minoranza, invece:

E’ una farsa

La Nuova Alitalia. La chiamano così. La compagnia di bandiera – insieme alla bufera che l’ha investita da troppo tempo ormai – sembra essere ad una svolta. Ma chi può dirlo mai veramente? Una svolta che decollerà a fine ottobre, e che ha rotte ambiziose.


Dopo altri due anni in cui la compagnia di bandiera rimarrà in rodaggio in perdita (di 310 milioni nel 2009 e 60 milioni nel 2010), nel 2011 dovrebbe finalmente rivedere una luce positiva. Previsioni, nuove previsioni. Rosee? Ennesime? Vabbè, comunque nel 2012 PARE che rivedremo Alitalia in quel di piazza Affari.


Scongelamento. Non si tratta solo di un’efficace metafora. Il percorso societario è stato avviato ieri, con lo scongelamento di una newco di proprietà di Intesa Sanpaolo. Compagnia aerea italiana. Si chiamerà così e ci dovremo tutti abituare.


A volte ritornano. Alitalia – versione reloaded avrà anche un partner internazionale. Dopo varie voci, la più implicante sembra confermarsi. Cotanto partner potrebbe proprio chiamarsi Air France – KLM.



Perchè oggi Repubblica (ma insomma, un po’ tutti) titola:

Alitalia, via libera del governo. Air France pronta ad entrare

Al di là del fatto che, per carità, la faccenda con Air France è diversa da allora… Ma non sembra sempre una signora figuraccia?


Lascia un commento