Milano, la mappa dei lavori estivi

di Angela Gennaro Commenta

454420286_95903e07c3

Da oggi è on-line sul portale www.comune.milano.it la mappa interattiva dei cantieri estivi con il programma dei lavori di manutenzione stradale e delle opere che hanno maggiore impatto sulla viabilità cittadina. Un’informazione utile per chi rimane in città in questa calda estate, ma anche per tutti i cittadini che vogliono avere il polso di quello che si sta realizzando nel capoluogo lombardo. La mappa consente di consultare i luoghi interessati dai lavori sia nella modalità ‘carta stradale’ che in quella ‘satellitare’.

Un modo per scoprire anche tipologia e tempi di esecuzione dei lavori in corso. Un’operazione di trasparenza nei confronti dei cittadini che funzionerà anche da stimolo per tutti al rispetto dei tempi previsti, dicono dal Comune.

Spiega l’assessore ai Lavori Pubblici e Infrastrutture Bruno Simini:

Solo per il periodo estivo investiremo circa 11 milioni di euro per il rifacimento di una porzione consistente del manto stradale, intervenendo su circa 250 vie. Per l’anno prossimo abbiamo già previsto di raddoppiare gli investimenti. D’accordo con la vigilanza urbana inizieremo da una settantina di località che necessitano con urgenza di manutenzione sfruttando, laddove possibile, anche le ore notturne per limitare i disagi alla cittadinanza

A Milano sono stati investiti anche 2 milioni di euro per risistemare e collocare nuova segnaletica stradale: il 60% verrà utilizzato per tracciare nuovi passaggi pedonali – 800 in 100 località – e la restante parte per complessi di segnaletica verticale . Sempre in estate, per la manutenzione ordinaria delle strade sono stati stanziati 3 milioni di euro per la chiusura emergenziale delle buche.

Tra gli interventi di maggiore rilievo rientrano i lavori di riasfaltatura e posa di materiale fonoassorbente sulla strada di accesso alle autostrade nord (ex Ghisallo). Un intervento molto atteso e sollecitato dai cittadini da diciotto anni che verrà effettuato nel mese di agosto e che si stima possa diminuire le emissioni sonore anche del 30%. Agli interventi sul manto stradale si aggiungono quelli per la manutenzione dei ponti, dei sottopassi, di parapetti e barriere, per i quali solo per quest’estate abbiamo stanziato un milione di euro, e i lavori estivi di altri enti come per esempio quelli di ATM per la messa in sicurezza di binari.

Good practice da seguire anche altrove?

Foto|Angela Gennaro

Lascia un commento