Wikileaks-Italia: ambiguità contro le mafie

di D. Spagnoletto 1

Foto La Presse

Wikileaks-Italia.

Sui contenuti scottanti pubblicati dal sito, che sta mettendo in imbarazzo molti governi, il gip di Palermo, Pier Giorgio Morosini, intervistato da Repubblica, giudica così l’impegno italiano contro la criminalità organizzata: “C’è stata l’ambiguità di certi politici che non hanno voluto redigere un programma elettorale contro le mafie perchè temevano di alienarsi parte del consenso”.

Caso a parte quello di Walter Veltroni, che secondo Morosini “in aree particolarmente segnate dalla presenza di cosa nostra disse di non volere i voti mafiosi“.

Commenti (1)

Lascia un commento