San Raffaele arresto per il direttore finanziario Mario Valsecchi

di Michele Laganà Commenta

Si è concluso poche ore fa l’arresto di Valsecchi, l’ex direttore finanziario dell’ospedale San Raffaele. Tale arresto è stato il risultato di alcuni ultimi colloqui che gli uomini della magistratura stanno tenendo in questi giorni in occasione delle indagini per la bancarotta dell’ospedale San Raffaele diretto da Don Verzè.

Valsecchi era il direttore finanziario dell’azienda ed erano tante le cariche che era tenuto a mantenere all’interno dell’azienda ospedaliera. Valsecchi poteva “Negoziare e procedere all’apertura e alla chiusura di conti correnti bancari con banche italiane ed estere o l’amministrazione delle poste e telecomunicazioni determinando importo e condizioni delle eventuali operazioni di fido e modalità di utilizzo dei conti correnti”. Mario Valsecchi poteva eseguire anche dei pagamenti, affidare appalti e consulenze e poteva siglare accordi superiori ai 500mila euro.

Gli inquirenti spera di sapere da Valsecchi come sia possibile aver raggiunto un buco economico di oltre un miliardo di euro all’interno della fondazione. Mario Valsecchi lavorava a stretto contatto con Mario Cal, il braccio destro del direttore Don Verzé. Le risposte che Valsecchi ha dato ai magistrati non sono stati del tutto incoraggianti ed hanno peggiorato sicuramente la posizione dell’ex direttore finanziario il quale oggi si è visto scattare le manette ai polsi.

La posizione di Valsecchi è stata peggiorata anche dalle dichiarazioni dell’imprenditori Pierino Zammarchi e di altri fornitori dell’ospedale i quale hanno definito come “regolare” il sistema di dover sovraffaturare e retrocedere fondi in nero all’ospedale per poter ottenere dei lavori con Don Verzè.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento