Salvini sbrocca da Floris: critiche dei fan sui social

di Daniele Pace Commenta

Analisi dell'intervento di Salvini da Floris, durante la puntata di "DiMartedì" dell'8 ottobre.

Momenti concitati quelli che abbiamo vissuto durante la trasmissione condotta da Floris ieri con “DiMartedì”, in riferimento all’intervista a Salvini, che evidentemente non riesce a mandare giù le domande sul caso Russia gate. Questione delicata, che ha ha creato anche scenari molto tesi come si potrà notare dal nostro approfondimento di oggi. Proviamo dunque a comprendere come siano andate le cose.

Salvini

Cosa ha detto Salvini a Floris martedì 8 ottobre?

A seguire, infatti, troverete alcune delle dichiarazioni più importanti di Salvini, utili per comprendere come siano andate le cose su LA7. Non sono mancate le parolacce, a testimonianza del fatto che il leader della Lega non fosse così sereno durante la trasmissione di Floris:

“Mi scusi, ma se io avessi preso 60 milioni di dollari stasera sarei qui con lei? – tuona il senatore leghista – Ma starei a farmi gli affari miei ai Caraibi, dai. Dove cazzo li nascondo 60 milioni di dollari? Li metto sotto terra? Nell’orto o nel giardinetto? Secondo lei, sono un barbone che va all’estero per chiedere i soldi per il suo partito? Ma dai, neanche su Topolino si vede una roba del genere”.

Eppure, anche tra i suoi fan non mancano le critiche, come quelle che Salvini ha dovuto fronteggiare all’interno della propria pagina Facebook: “Per l’ennesima volta ieri da Floris sei apparso in grande difficoltà. Non rispondi mai alle domande, o dai risposte che non c’entrano nulla con la domanda. Parli di manovre che non esistono. Appena hai di fronte a te un giornalista serio entri in palla (vedi Scanzi, ti ha distrutto). Non hai argomenti. Se sei così alto nei sondaggi lo devi all’inesperienza dei 5 stelle, che purtroppo non sono politici di professione. Altrimenti saresti al 7%. Parli solo ed esclusivamente alla pancia della gente, ma di concreto ricordati che non hai fatto nulla. Tutte le cose fatte portano il nome dei 5 Stelle. Hai fatto un decreto sicurezza inutile perché fermavi le ONG e entravano mille barchine“.

Insomma, un clima particolare, nel quale Salvini continua comunque a primeggiare nei sondaggi con la Lega, in attesa di una tornata elettorale importante come quella in Umbria. Ne ha parlato anche Il Fatto Quotidiano.