Congo: Non serve Affleck per capire

di IsayStaff Commenta

Spread the love

Partiamo da una premessa importante perché secondo me è fondamentale per comprendere il significato di queste mie parole: A me, artisticamente parlando, Ben Affleck non piace. Facendo parte di quella categoria di bellocci giovani non mi ha mai emozionato nelle sue prestazioni, ma fortunatamente non è di questo che devo parlare.

In compenso Ben Affleck è anche protagonista, suo malgrado, di una delle missioni di informazione più importanti in quel del Congo, paese martoriato dalla guerra civile e che sta spedendo in campi profughi migliaia di cittadini che si sono ritrovati da Goma in una casa ai campi in una tenda.

Che il mondo stia “fingendo” di non vedere è palese, e riprova ne sono le parole dello stesso Affleck:

“Non sono un esperto di affari internazionali o di diplomazia, ma non ci vuole molto a capire che c’è una sofferenza tremenda in questo paese”

Ben continuerai a non piacermi al cinema, ma ti assicuro che con sta frase hai conquistato, per me, almeno 1000 punti.

Lascia un commento