Polemiche sulla manovra approvata. FI con i gillet blu, PD in piazza

di Daniele Pace Commenta

 La Manovra è sempre accompagnata dalle polemiche, anche quando viene approvata, come in questo caso, con 327 sì e 70 no. La reazione del 5stelle è scomposta, affidata al blog e poi cancellata, mentre interviene anche il presidente della Camera Fico.

Le polemiche

Roberto Fico prende le distanze dal post pentastellato, usando l’aggettivo “improprie” per la frase pubblicata: “Siamo sotto attacco. Il Governo, la Manovra del Popolo. La Democrazia è sotto attacco. È in corso una delle più violente offensive nei confronti della volontà popolare perpetrata in 70 anni di storia repubblicana. A sferrarla sono grandi lobby, poteri forti e comitati d’affari. Lottano per sopravvivere, per mantenere i propri privilegi, benefit, prebende, che si sono arbitrariamente assegnati in questi anni sulla pelle degli italiani. Con l’indegna complicità del Pd e di FI, eterni zerbini dei potenti. E con la longa manus della stragrande maggioranza dei media, ipocrita cassa di risonanza di questi interessi corporativi. I vertici delle banche, assicurazioni, i grandi gruppi editoriali in perenne conflitto di interesse stanno inquinando il dibattito democratico con un vero e proprio terrorismo mediatico e psicologico”.

Un attacco durissimo, che poi ha visto una marcia indietro da parte anche di Di Maio, che sembra aver discusso con la Casaleggio, ritenuta responsabile del post.

L’opposizione

Intanto protesta l’opposizione, e nel periodo dei gillet gialli francesi, Forza Italia sceglie i gillet blu in aula, con la scritta Giù le mani dalle pensioni» o «Basta tasse», oppure «Giù le mani dal non profit». La protesta ha portato alla sospensione della seduta per qualche minuto. Fuori invece la protesta del PD, che parla di “democrazia calpestata”.