World Press – Rassegna Stampa Internazionale del 06 luglio 2008

di IsayStaff Commenta

Ore 10:45. A voi le prime pagine dei giornali più importanti, qui su Politicalive


Italia:

“Alitalia, 5-6 mila esuberi e capitali per 7-800 milioni ” – Corriere della Sera
“Il Paese in piena sfiducia. Crollano Berlusconi e Veltroni” – La Repubblica
“Berlusconi: “Il governo è unito”” – La Stampa

USA:

“Foreclosures to rise whoever wins White House” – “Chiunque vinca alla Casa Bianca avrà un aumento di sfratti” – USA Today
“Employers Fight Tough Measures on Immigration” – “I datori di lavoro combattono le misure sull’immigrazione” – New York Times

Francia:

“Obama rectifie le tir sur l’Irak” – “Obama retifica il tiro sull’Iraq” – Le Figaro
“Les “papys” font de l’ombre aux jeunes loups” – “I “Papys” fonte d’ombra per i giovani lupi della finanza” – Le Monde

Gran Bretagna:

“Iraqis lead final purge of Al-Qaeda” – “Gli Iracheni preparano l’eliminazione finale di Al-Qaeda” – The Times
“Anglican bishops in secret Vatican summit” – “Vescovo anglicano presenzia in un summit segreto col Vaticano” – Daily Telegraph

Germania:

“Er schrie: „Nie wieder Krieg“” – “Ha urlato: “Mai più guerra” – Bild

Spagna:

“Zapatero renueva la mitad de la Ejecutiva Federal, que crece hasta los 32 miembros” – “Zapatero rinnova la metà dell’esecutivo federale, che cresce a 32 membri”. – El Mundo
“”A las FARC sólo les queda negociar”” – “Alla FARC hanno lasciato solo negoziare” – El Pais

Cina:

“Americans’ unhappy birthday: ‘Too much wrong’ ” – “L’infelice compleanno americano: “Troppi sbagli”” – China Daily.

Lascia un commento