Ultimi Articoli

Wikileaks-Italia: ambiguità contro le mafie

Di D. Spagnoletto | 13 gennaio 2011
Wikileaks-Italia: ambiguità contro le mafie

Wikileaks-Italia. Sui contenuti scottanti pubblicati dal sito, che sta mettendo in imbarazzo molti governi, il gip di Palermo, Pier Giorgio Morosini, intervistato da Repubblica, giudica così l’impegno italiano contro la criminalità organizzata: “C’è stata l’ambiguità di certi politici che non hanno voluto redigere un programma elettorale contro le mafie perchè temevano di alienarsi parte del consenso”. Caso a parte quello di Walter Veltroni, che secondo […]Continua a leggere

Foto fiaccolata organizzata dalla Fiom

Di Michele Laganà | 13 gennaio 2011
Foto fiaccolata organizzata dalla Fiom

Foto: Ap/LAPresse Oggi è il giorno del verdetto finale per Mirafiori, oggi ci sarà il referendum e come ha più volte ribadito lo stesso Marchionne in questi giorni, se dal referendum vincerà il NO, mirafiori verrà chiusa. Ieri si è tenuta una fiaccolata dei lavoratori di Mirafiori per far sentire ancora di più la loro voce alla nazione. Insomma, il clima non è proprio dei migliori in questi giorni. Nelle foto di oggi vi mostriamo la fiaccolata che si è tenuta ieri.Continua a leggere

FIAT, Berlusconi: “Se vince il no giusto andarsene”. Durissimi Bersani e la Camusso

Di Joel | 12 gennaio 2011
FIAT, Berlusconi: “Se vince il no giusto andarsene”. Durissimi Bersani e la Camusso

Foto: AP/LaPresse Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, in visita ufficiale in Germania, ha preso posizione sul referendum che si sta per svolgere nello stabilimento FIAT di Mirafiori: per il premier, se vincesse il “no” all’ accordo, “le imprese e gli imprenditori avrebbero buoni motivi per spostarsi in altri paesi“. “Ci auguriamo che la vicenda possa avere esito positivo” ha aggiunto. Immediata la bufera politica, con il leader della CGIL, Susanna Camusso, che ha dichiarato: “Non conosco nessun presidente del Consiglio che si augura che se ne vada il più grande gruppo industriale del paese. Se questa è una gara, è meglio che se ne vada. Il presidente del Consiglio sta facendo una gara con l’ amministratore delegato della FIAT a chi fa più danno al Paese”. Dura anche la replica del segretario del PD Bersani, che considera “vergognose” le parole del premier, e per il quale”Berlusconi non se ne accorge perchè è un miliardario ma noi paghiamo uno stipendio che a lui parrà misero per occuparsi dell’ Italia e fare gli interessi del Paese e non per fare andare via le aziende”. Sullo stesso tono anche l’ Italia dei Valori, che, in una nota, ha affermato: “Berlusconi è un irresponsabile e oggi, sulla vicenda FIAT, ha gettato definitivamente la maschera. Così si capisce chi lavora per il bene del Paese e chi invece opera contro la legalità costituzionale, l’ interesse dei cittadini e dei lavoratori”. Diversa, invece, la posizione del leader dell’ UDC Casini, per il quale “Marchionne non è un santo e sta facendo delle forzature evidenti”, ma, aggiunge, “Mi auguro però che i lavoratori votino sì al referendum”. Anche per il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, “Con l’ accordo i lavoratori non perderanno nulla, il Governo è ragionevolmente per il sì come lo sono anche larghi settori dell’  opposizione”.Continua a leggere

Wikileaks: Russia, il successore di Putin all’insegna della continuità

Di D. Spagnoletto | 12 gennaio 2011
Wikileaks: Russia, il successore di Putin all’insegna della continuità

Foto La Presse Wikileaks-Russia-Putin. “Sulla scelta del suo successore alla presidenza della Russia, Putin si farà guidare da tre criteri: come mantenere la sua ricchezza, come mantenere la sua sicurezza personale, come conservare il suo staus sociale e la sua influenza politica”. A scriverlo sono stati i dplomatici statunitensi a Mosca nella primavera del 2006, quando la scena politica russa era dominata dal dibattito sulla successione di Putin.Continua a leggere

Germania: maiale contaminato da diossina in Baviera, Cina blocca esportazioni

Di D. Spagnoletto | 12 gennaio 2011
Germania: maiale contaminato da diossina in Baviera, Cina blocca esportazioni

Germania-maiale-diossina. Le autorità tedesche hanno ammesso questa mattina che la carne suina contaminata da diossina potrebbe essere già stata distribuita sul mercato. Ammissione che stona con le rassicurazioni espresse ieri dal sottosegretario all’Agricoltura, Friedrich-Otto Ripke. A riportarlo è il quotidiano Dpa, che cita il portavoce del ministero dell’Agricoltura della Bassa Sassonia, Gert Hahne. Secondo il quotidiano la carne incriminata sarebbe stata venduta in alcuni supermercati della Baviera settentrionale.Continua a leggere

Politica al Femminile
Politiche europee
  • Letta incontra leader europei

    Letta incontra leader europei

    Il presidente del Consiglio Enrico Letta è reduce da una serie di primi contatti diretti con i principali leader europei. All’interno dei dialoghi avuti con […]

  • Parlamento europeo, i deputati eletti in Italia

    Parlamento europeo, i deputati eletti in Italia

    Ecco l’elenco dei deputati al Parlamento Europeo eletti in Italia. I nomi sottolineati corrispondono ai deputati rieletti. In ordine alfabetico. ALBERTINI Gabriele ALFANO Sonia ALLAM […]

  • Casini a Matrix

    Casini a Matrix

    Matrix si dedica al servizio pubblico, (in barba alla Rai?). Ospite di… Come si chiama? Vedo che su Google è assai cercata la combinazione di […]

  • Forse non tutti sanno che…

    Forse non tutti sanno che…

    L’ordinamento italiano dovrebbe recepire la direttiva Europea 2006/24/CE sull’archiviazione dei dati (data retention). La direttiva in oggetto prevede che i dati delle connessioni internet, ma […]

  • Per non dimenticare

    Per non dimenticare