Fabrizio Bertot: riparte l’Officina delle Idee e del pensiero

di Gianni Puglisi Commenta

Fabrizio Bertot

Il comune di Rivarolo Canavese riparte da Fabrizio Bertot, europarlamentare ed ex sindaco del Paese. Nonostante il susseguirsi di impegni internazionali, che lo hanno visto partecipare attivamente alle elezioni politiche in Russia e in Azebaijan in qualità di osservatore internazionale, il politico non ha lesinato energie, impegnandosi attivamente sul proprio territorio.

L’impegno di Fabrizio Bertot per Rivarolo Canavese  è stato dunque quello di far ripartire il progetto dell’«Officina delle Idee e del pensiero», costituito da una serie di incontri legati a personalità di spicco della cultura, dell’arte e della politica. Le numerose attività internazionali intraprese in questi ultimi anni. hanno permesso a Bertot di maturare la dovuta esperienza politica, che pone oggi al servizio della propria collettività.

Fabrizio Bertot e l’Officina delle Idee e del pensiero

L’Officina delle Idee e del pensiero nasce come confronto di idee sui grandi temi della politica, come l’immigrazione, l’Europa o la famiglia; non mancheranno tuttavia ampi spazi dedicati alle questioni legate al territorio di Rivarolo Canavese ed alle prospettive di sviluppo.

L’ex sindaco di Rivaloro ha precisato inoltre come le pesone di buona volontà della società rivalorese che si aggregano attorno all’Officina delle Idee e del Pensiero presto si costituiranno in Associazione, così da mettere in atto le idee espresse lanciando una serie di iniziative culturali e politiche per la propria città.

«Mai come in questo momento di incertezza politica bisogna mettere insieme le buone idee per poter realizzare poi dei buoni progetti» ha voluto infine aggiungere Bertot, parlando dell’iniziativa, «al di là delle varie etichette e dei vari schieramenti, ma mantenendo ben salda la identità culturale italiana e canavesana. L’Officina delle Idee e del pensiero sarà il laboratorio per fare tutto questo».

La prima data degli incontri è prevista per il prossimo 23 aprile, alle ore 20:30, presso il teatro parrocchiale dell’oratorio San Michele, in via Fiume 15. L’ospite sarà Alessandro Meluzzi, psichiatra, scrittore e politico italiano di rilievo, con il quale si parlerà di Identità Europea e politiche migratorie. Seguiranno ulteriori incontri con  con lo scrittore e giornalista Magdi Cristiano Allam e con altre personalità di spicco.

Fabrizio Bertot e l’evento su Facebook